Magazine

Come si taglia un albero: consigli e indicazioni

Tagliare un albero è un'operazione delicata che andrebbe affidata a dei professionisti. Se state leggendo questo blog, però, significa che volete cimentarvi personalmente nell'impresa: potete sicuramente provare, ma solo se l'albero in questione è relativamente basso e piccolo.

In ogni caso, le parole chiave da tenere sempre a mente sono due: sicurezza e sapere. La prima la lasciamo al vostro buon senso, mentre vi forniremo il secondo in questo articolo.

Innanzitutto esaminate l'albero da tagliare e l'area circostante

Prima di fare qualcosa, bisogna sapere esattamente come fare. Innanzitutto, quindi, esaminate bene l'albero da tagliare e vi semplificherete la vita. Bisogna esaminare in particolare quattro fattori:

1. la direzione di inclinazione dell'albero
2. la presenza di rami rotti o morti
3. la presenza o meno di un'area vuota in cui l'albero può cadere
4. la presenza di eventuali rami di altri alberi che intralciano

Un extra: mentre controllate tutte queste cose, cercate anche di capire se c'è modo di allontanarsi dall'albero qualora la situazione diventasse poco sicura.

I fattori più importanti per la vostra sicurezza: strumenti e attrezzi

Il taglio di un albero richiede molti passaggi ed è un'operazione rischiosa, oltre a essere di per sé difficile. Quindi è importante avere a portata di mano i giusti strumenti e attrezzi. Innanzitutto è necessario indossare degli indumenti protettivi come:

pantaloni in kevlar;
un cappello rigido;
scarponi da lavoro con punta in acciaio;
robusti guanti da lavoro;
occhiali protettivi.

Tenete inoltre un kit di pronto soccorso a portata di mano: ricordate che è facile tagliarsi. Infine, naturalmente, gli attrezzi adatti: motoseghe, che devono avere una catena ben affilata e devono essere completamente cariche (che si tratti di una motosega a benzina o elettrica, la cosa importante è la sua durata), una scala, una corda, un'ascia e cunei.

Ora seguite questi passaggi per tagliare l'albero

  • Colpite l'albero per sentire come suona: cominciate a colpire l'albero con l'ascia. Se suona pieno, significa che l'albero ha del legno vivo. Cercate un punto che suona vuoto, perché lì il legno è più semplice da tagliare.
  • Individuate il punto in cui l'albero deve cadere: se l'albero ha una chiara direzione d'inclinazione, è importante farlo cadere dove cadrebbe naturalmente. In ogni caso, scegliete un punto in cui l'albero è piano, altrimenti potrebbe rimbalzare e causare danni.
  • Fate un taglio orizzontale: il taglio determinerà la direzione di caduta dell'albero, dato che è perpendicolare ad essa. Non incidete più di un terzo del diametro del tronco.
  • Eseguite un taglio a cuneo: al di sopra o al di sotto del taglio orizzontale, eseguite un taglio a cuneo,in modo che la fetta di albero tagliata sia simile a una fetta d'arancia.
  • Fate un taglio sul retro: sull'altro lato dell'albero, cercate di eseguire un taglio spesso. Il taglio sul retro dovrebbe essere situato circa 4 cm al di sopra del taglio orizzontale. Durante l'operazione di taglio, è necessario inserire un cuneo per evitare che l'albero si appoggi sulla motosega.
  • Siate pronti a correre: una volta completato il taglio sul retro, sarà solo il legno a sostenere l'albero. Quando l'albero inizia a inclinarsi e sta per cadere, mettetevi in sicurezza allontanandovi in fretta e senza guardare indietro.

Come già spiegato in precedenza, è preferibile che non tagliate l'albero da soli, soprattutto se è molto alto. Affidatevi a dei professionisti. Ma se proprio avete bisogno di tagliarlo da soli, assicuratevi di sapere come fare e di essere in grado di eseguire il lavoro.

Noi di STIGA mettiamo passione in tutto ciò che ha a che fare con il tuo giardino

keyboard_arrow_right Vedi scheda

Prodotti in questo articolo

Accessori

Articoli simili